combinatoria, accumulazione e fascino della rete

13Nov08

Sembra che ci sia uno certo fascino per la combinatoria, nella produzione on line (si vedano, tra gli altri, i servizi offerti da Seventh Sanctum). E, in effetti, sembra anche che abbia una sua peculiarità e sia diverso dal fascino che si prova, per esempio, per il meccanismo di testi come quelli oulipiani. La differenza fondamentale, direi, sta nel fatto che, in rete, si è in grado di esplicitare (quasi) tutti i risultati possibili di una combinatoria (la rete, infatti, è un palinsesto abbastanza grande per contenere numeri elevatissimi di combinazioni) mente nei testi à la OuLiPo ci si limita, in un certo senso, alle suggestioni della potenzialità.

Credo che questo fascino, quindi, sia legato alla dimensione cumulativa della rete, al fatto che uno dei “princìpi” che sembrano governare la produzione on line sia quello della creazione e dell’accumulazione di contenuti. In questo senso, appunto, ciò che della combinatoria (o comunque dei vari sistemi di costrizione/costruzione) diventa importante non è più il meccanismo, la regola, la sintassi come motore generativo dei risultati, ma proprio la produzione dei singoli risultati stessi, la soluzione specifica e, come tale, in verità irresolubile. Dal meraviglioso basato sul possibile, si potrebbe dire, si è passati allo stupore per l’effettivo.



No Responses Yet to “combinatoria, accumulazione e fascino della rete”

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: